BuyOn è il primo sito italiano che paga chiunque faccia shopping online!


Cos'è

BuyOn è il primo sito italiano che paga chiunque faccia shopping online!
I siti supportati sono centinaia, aumentano di giorno in giorno e coprono qualunque tipo di categoria.
Appena ti registri BuyOn ti riconoscerà un bonus di benvenuto di 10,00 €.

Per guadagnare dai tuoi acquisti non devi far altro che utilizzare i link presenti su BuyOn per raggiungere i tuoi negozi online preferiti. Una volta che il negozio ci confermerà la transazione, ti verrà accreditato sul tuo account BuyOn il cashback che ti spetta.
Un altro modo per incrementare i tuoi guadagni è consigliare BuyOn ai tuoi amici. Se hai molti amici oppure un sito web, questo è un ottimo strumento per ricevere ulteriore denaro.

Tutto quello che è necessario per iniziare è fornirci un indirizzo email e una password. Successivamente, per riscuotere il cashback accumulato dovrai fornire solamente i tuoi riferimenti. Iscriviti qui!! Oppure nel banner a destra



Conosci già BuyOn? 10 € subito per te, Cashback su Ebay, Expedia, IBS, Volagratis, Zalando, SKY

Conosci già BuyOn? Il primo sito Italiano che ti restituisce parte dei soldi (Cashback) ogni volta che fai un acquisto online sui tuoi negozi preferiti: Booking, eBay, Expedia, IBS, Volagratis, Zalando, SKY e molti altri ancora.

Come funziona: Cerca su BuyOn.it i tuoi negozi online preferiti o naviga per categoria!


Per ogni negozio potrai scoprire come e quanto guadagnare attraverso i tuoi acquisti.
 
Compra:  Inizia a fare shopping cliccando sul negozio che hai scelto.

Verrai portato direttamente sul sito del negozio e potrai procedere con gli acquisti come avresti fatto normalmente.
Guadagna: I soldi guadagnati compariranno nel tuo account BuyOn appena riceveremo conferma dell'acquisto da parte del negozio.

Una volta che avrai accumulato almeno 50,00 € sul tuo conto BuyOn potrai richiedere di incassare i tuoi guadagni (SOLDI VERI!). 
BuyOn il cashback che ti spetta. Iscriviti qui <<<<----

I pc si potranno controllare con occhi

© ANSA I pc si potranno controllare con occhi
(ANSA) - ROMA, 02 AGO - Computer sempre più accessibili per le persone con disabilità: si potranno controllare anche con i propri occhi. Microsoft ha annunciato che il suo sistema operativo Windows 10 integrerà il supporto a tecnologia per la rilevazione del movimento oculare.
Il sistema, chiamato Eye Control, è il frutto di una gara di programmazione organizzata dalla compagnia nel 2014 ed è pensato per le persone che soffrono di malattie, come quelle neuromuscolari, che impediscono loro di usare l'interfaccia tradizionale dei computer e strumenti come mouse e tastiera. Con questa innovazione si potrà ad esempio lanciare un'applicazione semplicemente guardandola, oppure con lo sguardo si potrà usare una tastiera sullo schermo per scrivere. A ispirare gli ingegneri della compagnia nel 2014 fu l'esperienza dell'ex giocatore di football Steve Gleason, malato di Sla dal 2011.
Al momento, precisa Microsoft sul suo blog, la tecnologia è in fase "beta", di test, e chi volesse provarla può iscriversi al programma Windows Insider.

Negli stessi giorni in cui sembra che il progetto ANPR riprenda velocità, arriva una notizia interessante per i servizi di pagamento di PagoPA, l’iniziativa messa a punto dall’Agenzia per l’Italia Digitale. Come è risaputo PagoPA è un ecosistema di regole, standard e strumenti definiti dall’Agenzia per l’Italia Digitale e accettati dalla Pubblica Amministrazione, dalle Banche, Poste ed altri istituti di pagamento ( Prestatori di servizi di pagamento – PSP) aderenti all’iniziativa, e come tale dovrebbe agevolare i processi di pagamento, e favorire sia i privati sia la PA, quest’ultima con la certezza e l’automazione delle riscossioni, la riduzione dei costi grazie alla standardizzazione dei processi, e la semplificazione e la digitalizzazione dei servizii. Con il supporto di Intesa SanPaolo la novità odierna è che tra i sistemi di pagamento possibili e disponibili su PagoPA approda anche PayPal, che sarà quindi utilizzabile per le bollette online, le tasse, la mensa scolastica, il bollo auto, direttamente dai siti di servizio della PA. Se ne serviranno cira 6 milioni di italiani e oltre 200 milioni nel mondo, mentre Intesa Sanpaolo beneficerà della presenza diretta sulla piattaforma PagoPA con un servizio di pagamento personalizzato che comprende carte di credito, prepagate, Internet, cellulare e telefono. Intanto PagoPA è adottato già da 22mila uffici PA, da banche e poste, istituti di credito e privati che possono essere individuati da logo PagoPA. E PayPal Italia a sua volta con Federico Zambelli Hosmer, GM di PayPal Italia commenta: “Semplificare attraverso il digitale il modo di pagare i tributi, la mensa scolastica ed altri servizi pubblici, significa eliminare le code agli sportelli, i tempi di attesa e contribuire al miglioramento della relazione fra il cittadino e la Pubblica Amministrazione. Il nostro obiettivo consiste nel contribuire a colmare il gap digitale che ancora ci separa dal resto dell’Europa e far sì che sempre più italiani utilizzino PayPal almeno una volta al giorno”.

Negli stessi giorni in cui sembra che il progetto ANPRriprenda velocità, arriva una notizia interessante per i servizi di pagamento di PagoPA, l’iniziativa messa a punto dall’Agenzia per l’Italia Digitale.
Come è risaputo PagoPA è un ecosistema di regole, standard e strumenti definiti dall’Agenzia per l’Italia Digitale e accettati dalla Pubblica Amministrazione, dalle Banche, Poste ed altri istituti di pagamento ( Prestatori di servizi di pagamento – PSP) aderenti all’iniziativa, e come tale dovrebbe agevolare i processi di pagamento, e favorire sia i privati sia la PA, quest’ultima con
la certezza e l’automazione delle riscossioni, la riduzione dei costi grazie alla standardizzazione dei processi, e la semplificazione e la digitalizzazione dei servizii.
Con il supporto di Intesa SanPaolo la novità odierna è che tra i sistemi di pagamento possibili e disponibili su PagoPA approda anche PayPal, che sarà quindi utilizzabile per le bollette online, le tasse, la mensa scolastica, il bollo auto, direttamente dai siti di servizio della PA.
Se ne serviranno cira 6 milioni di italiani e oltre 200 milioni nel mondo, mentre Intesa Sanpaolo beneficerà della presenza diretta sulla piattaforma PagoPA con un servizio di pagamento personalizzato che comprende carte di credito, prepagate, Internet, cellulare e telefono.
Intanto PagoPA è adottato già da 22mila uffici PA, da banche e poste, istituti di credito e privati che possono essere individuati da logo PagoPA.
E PayPal Italia a sua volta con Federico Zambelli Hosmer, GM di PayPal Italia commenta:“Semplificare attraverso il digitale il modo di pagare i tributi, la mensa scolastica ed altri servizi pubblici, significa eliminare le code agli sportelli, i tempi di attesa e contribuire al miglioramento della relazione fra il cittadino e la Pubblica Amministrazione. Il nostro obiettivo consiste nel contribuire a colmare il gap digitale che ancora ci separa dal resto dell’Europa e far sì che sempre più italiani utilizzino PayPal almeno una volta al giorno”.  

Risparmiare giga sullo smartphone? Semplice, ecco come si può fare

A parte accaparrarsi la miglior offerta in circolazione, è importante cercare di non sprecare i gigabyte a disposizione per il proprio smartphone.
La prima cosa da fare è attivare sempre il Wi-Fi: ormai sono tanti i luoghi che offrono una copertura wireless. Così come accade in casa di amici e parenti: non vergognatevi di chiedergli la password. Anche il bluetooth, senza copertura Wi-Fi, può essere utile per scambiarsi video o foto. Può essere anche superfluo dirlo ma lo streaming, soprattutto quello video e in alta qualità, può essere fatale. E non effettuate videochiamate senza Wi-Fi.
Un altro trucco importante è quello di usare programmi che permettono di risparmiare dei dati, grazie a un sistema che riduce notevolmente il consumo del traffico. Uno di questi è Opera Mini, disponibile gratis su Android, iOS e Windows Phone, oppure Uc Browser, disponibile per più piattaforme e dotato di un sistema di compressione dati che rende più veloce la navigazione e soprattutto meno pesante il traffico dati consumato durante la connessione. Ma anche con Chrome è possibile impostare l'opzione 'Riduci l'utilizzo dei dati'. In alcuni casi si parla anche del 90% di risparmio sul traffico. Oppure si possono usare app che comprimono i download e quindi far risparmiare giga.
No agli aggiornamenti automatici, senza copertura Wi-Fi.

Ma veniamo ai social, che sono spesso i maggiori responsabili del maggior consumo. Ad esempio sia su Facebook che su Instagram si può bloccare la partenza automatica dei video in bacheca mentre per Whatsapp basta far sì che i file audio e video si possano scaricare solo sotto copertura wifi.
Un altro problema possono essere le app che lavorano in background. Se non riuscite a utilizzare solo servizi con aggiornamenti in tempo reale, potete utilizzare Onavo Count che trasferisce in cloud le informazioni relative all’uso dei dati mobili da analizzare oppure Opera Max, app di gestione dati e protezione della privacy per Android che fa risparmiare e inoltre tiene al sicuro sulle reti Wi-Fi pubbliche o non protette.

Condividi i grandi vantaggi di G Suite di google con i tuoi clienti

G Suite: Scelto da milioni di aziende, dalle piccole imprese alle aziende fortune 500

 
Come funziona
 
Tu guadagni 12 € per ciascun referral che effettua la registrazione attraverso il tuo link https://goo.gl/KJEQMc (fino a 1,200 € per dominio).

I tuoi referral ricevono uno sconto del 20% sul primo anno di abbonamento a G Suite quando si registrano utilizzando i tuoi codici promozionali.* Ecco due codici per iniziare:

   V3L9LAHFR9K7G9X

F3VE9DC49WCHQWT
 
 
 
*Questi codici promozionali sono applicabili ai referral per l’Italia, pertanto non sono validi per referral relativi ad altri Paesi. Visualizza i termini e le condizioni completi. Per ulteriori informazioni, fai riferimento ai dettagli relativi al programma.

Progettato per il luogo di lavoro con offerte a partire da soli € 4 per utente al mese

alternate_email

Email @tua_azienda.com

Invia un'email professionale dall'indirizzo web della tua azienda (tu@tua_azienda.com) e crea mailing list come vendite@tua_azienda.com.
storage

Tutto lo spazio di archiviazione che ti serve

Inizia con 30 GB di spazio di archiviazione online per utente. Passa al nostro piano di archiviazione illimitato per altri € 4 per utente al mese.

headset_mic

Assistenza con operatore 24 ore al giorno, 7 giorni su 7

Chiama l'assistenza Google o invia un'email per ricevere assistenza da un operatore tutte le volte che ne hai bisogno. Puoi anche trovare in un attimo le risposte che ti servono nel nostro Centro assistenza.
security

Controlli di amministrazione avanzati

Aggiungi e rimuovi utenti, configura gruppi e imposta opzioni di sicurezza come la verifica in due passaggi e il Single Sign-On, tutto da una sola Console di amministrazione centralizzata.

phonelink

Gestione dei dispositivi mobili

Proteggi i dati della tua azienda con la gestione dei dispositivi, che ti consente di individuare facilmente i dispositivi, richiedere password e, se necessario, cancellare i dati.



Prova G Suite gratuitamente

Non è richiesta la carta di credito e non occorre scaricare alcun software. Hai bisogno di assistenza? Chiamaci quando vuoi.

Facile migrazione dei dati

Utilizza gli strumenti per la migrazione gratuiti per importare le email dai sistemi precedenti, come IBM Notes o Microsoft Exchange. E se ti serve assistenza, non devi far altro che chiamarci.